1. L’adesione all’Associazione Sportiva Dilettantistica in qualità di Socio comporta l’accettazione del presente Regolamento, delle norme e delle direttive del CIO e del CONI, delle Federazioni Sportive nazionali e internazionali e/o degli Enti di Promozione Sportiva di appartenenza.

  2. Il Socio ha il dovere di corrispondere per intero la quota associativa annuale e la quota per la frequentazione ai corsi organizzati dall’Associazione Sportiva, secondo le modalità fissate dal Consiglio Direttivo. La quota associativa annuale così come le quote versate per la partecipazione ai corsi non sono in nessun caso restituibili, né per intero, né per frazioni.

  3. Il Consiglio Direttivo si riserva la facoltà obbligo di radiare il Socio che, entro e/o fuori dall’Associazione Sportiva commetta azioni ritenute disonorevoli e che possano, in qualche misura, costituire ostacolo al buon funzionamento ed alla buona reputazione dell’Ente.

  4. A nessun titolo l’Associazione Sportiva potrà rispondere per furti, perdite o deterioramento di qualsivoglia oggetto introdotto nei locali dell’Associazione Sportiva dai Soci neppure se custodito negli appositi armadietti.

  5. Per la frequentazione delle attività e per poter fruire dei servizi dell’Associazione Sportiva, ciascun Socio dovrà preventivamente sottoporsi a visita medica di controllo al fine di certificare l’idoneità allo svolgimento dell’attività fisica. Egli è altresì tenuto a rispettare le indicazioni tecniche contenute nel proprio programma di lavoro. Eventuali variazioni andranno di volta in volta concordate unicamente con il Direttore Tecnico dei corsi o comunque con il Personale da questi designato.

  6. Eventuali danni arrecati per noncuranza e/o negligenza ai beni dell’Associazione Sportiva, dovranno essere addebitati all’autore, fatta salva ogni altra azione di risarcimento per il fermo dell’attrezzatura danneggiata.

  7. L’Associazione Sportiva è assicurata unicamente per la responsabilità civile per eventuali danni a cose e/o persone direttamente imputabili all’Associazione Sportiva stessa.

  8. I Soci, inoltre, dovranno entrare nei locali unicamente con la tessera personale che viene consegnata al momento dell’iscrizione.

  1. Nei locali dell’Associazione Sportiva è fatto divieto assoluto di fumare.

  2. Al fine di adeguare le strutture alla costante evoluzione tecnologica, e con lo scopo di perseguire i fini istituzionali propri dell’Ente, il Consiglio Direttivo si riserva la facoltà di apportare tutte quelle modifiche che si rendessero utili e/o necessarie alle attrezzature, agli orari di apertura e di chiusura dell’Associazione Sportiva, alle strutture dei corsi, e, ove necessario al presente Regolamento.

  3. Il proprietario del cane ha la responsabilità di adempiere a tutti gli obblighi e doveri imposti dallo stato Italiano e dagli specifici regolamenti comunali in vigore nell’ambito del territorio in cui si pratica l’attività (vaccinazioni, registrazione all’anagrafe canina, micro cip, ecc.) . Eventuali danni provocati dall’animale a cose o persone verranno imputati al socio proprietario dello stesso. (per il socio che svolge attività cinofile)

  4. L’associato autorizza fin da ora l’Associazione all’utilizzo di eventuali immagini, fotografie o video che lo ritraggano, solo ed esclusivamente ai fini e per scopi inerenti all’attività, anche di promozione, dell’Associazione e comunque nel rispetto della persona e del decoro dell’associato. L’Associazione esclude qualsivoglia forma di sfruttamento del diritto all’immagine dell’associato per finalità diverse da quelle sopra descritte.

TROVANDOCI IN REGIME COVID19 ABBIAMO ESTESO IL REGOLAMENTO CON LE NORME ATTE A PREVENIRE POSSIBILI CONTAGI

PRENDERE VISIONE 

REGOLAMENTO SPECIALE COVID – VADEMECUM DA SEGUIRE

ASD ALMA DE CASINO

Le indicazioni di seguito fornite seguono la logica del principio di precauzione e ripercorrono i punti salienti del protocollo condiviso di regolamentazione, delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-Cov2, parte integrante del DPCM del 26 aprile 2020, delle Linee Guida per gli allenamenti emanate dalla FIDS stessa, del DPCM del 17 maggio 2020 e dei seguenti documenti

normativi emanati dal governo:

– Linee guida sulle modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport individuali;

– Linee guida sulle modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport di squadra;

– Linee guida sport di base e attività motoria.

Sarà dovere e obbligo da parte degli operatori sportivi (per OPERATORE SPORTIVO si intende sia chi pratica l’attività sportiva (tecnici ed atleti) sia chiunque autorizzato a stare nell’impianto sportivo) attenersi a quanto riportato nel documento con scrupolosa attenzione e responsabilità.

  1. Informazione preventiva

a) l’obbligo per ciascuno di non fare ingresso nella sede Associativa in caso di positività al virus o di sottoposizione alle misure della quarantena o dell’isolamento fiduciario (ad esempio, per contatto stretto con persone positive o nell’ipotesi di ingresso in Italia da Paese estero) nonché in presenza di febbre oltre 37.5°C o di altri sintomi influenzali (prendendo contatto, in questo caso, con il medico curante e/o altra Autorità sanitaria indicata dalla normativa in vigore);

b) il divieto di permanenza presso l’impianto sportivo al manifestarsi dei sintomi febbrili/influenzali e parainfluenzali di cui al punto precedente;

c) l’impegno a rispettare tutte le disposizioni emanate dalle autorità governative (in particolare, quelle concernenti il distanziamento sociale, le regole di igiene delle mani egli altri comportamenti indicati dalla nota informativa di cui sopra).

  1. Informazione all’interno dell’impianto sportivo

a) l’impegno a rispettare tutte le disposizioni e in particolare, mantenere la distanza di

sicurezza, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti;

b) igienizzare le mani prima di accedere all’impianto tramite gel sanificante (alchool < 60%)

c) coprire le vie aeree quando si tossisce e starnutisce riparandosi con l’incavo del gomito in mancanza di fazzoletto, in seguito lavarsi le mani e igienizzarsi

d) i fazzolettini di carta non dovranno essere riutilizzati ma riposti in un luogo chiuso (ad esempio borsa o zaino) e riportati a casa così come qualsiasi altro genere di rifiuto (bottiglie d’acqua, salviette ecc.)

e) mantenere una distanza di interpersonale di 1 metro durante la presenza nell’impianto al di fuori della durata dell’allenamento e di 2 metri durante l’allenamento. Evitare quindi abbracci e strette di mano

f) consentire al personale preposto dall’associazione di verificare la temperatura corporea tramite utilizzo di apposito termoscanner. Non verrà annotato in nessun documento la temperatura rilevata per garantire la privacy dell’associato

g) recarsi presso l’impianto sportivo max 5 minuti prima dell’inizio del corso/allenamento e non restarvi a fine lezione per consentire ad altri l’ingresso in sicurezza

h) zaini, borse, o altri accessori non necessari allo svolgimento dell’allenamento dovranno essere riposti a distanza adeguata da altri onde evitarne il contatto.

i) nel caso in cui l’operatore sportivo abbia contratto il COVID deve portare un nuovo certificato medico che attesti la negatività di rischio di trasmissione. Ciò vale anche per chi è in possesso di un certificato medico per attività sportiva non agonistica in corso di validità (12 mesi) ma rilasciato antecedentemente alla contrazione del virus.

j) l’utilizzo dei servizi igienici è consentito ad una sola persona alla volta, si raccomanda un accurato lavaggio di mani e opportuna igienizzazione prima di riprendere l’allenamento.

k) arrivare nel sito già vestiti in maniera idonea all’attività che andrà a svolgersi o in modo tale da utilizzare spazi comuni/spogliatoi solo per cambi di indumenti minimi o che richiedano tempi ridotti, riponendo il tutto in appositi contenitori sigillati;